VERCELLI
ABBAZIA DI  
SANT'ANDREA

LOGISTICA

Icona come arrivare Come arrivare: addossata al fianco sinistro della Basilica di Sant'Andrea.

Icona Itinerario Itinerario 1.2 Vercelli 'Vercelli' - 11ª visita Manina Link

Icona Dintorni Altre Chiese nei Dintorni Manina Link

Icona note logistiche Note logistiche: al chiostro si accede dalla porta al n.35, a sinistra della facciata della chiesa. Per accedre al parlatorio rivolgersi al convento.

DESCRIZIONE

Icona Da vedere Da vedere: architettura; pittura; scultura;

Icona periodo Periodo prevalente: 13º secolo.

Icona notizie generali Notizie generali: costruita tra il 1219 e il 1227 con annessa domus hospitalis, divenuto ospedale nel 1246. Fu affidata inizialmene ai canonici francesi di San Vittore, passò ai Lateranensi nel 1467 che la tennero fino al 1798, anno di soppressione. Nell''800 fu utilizzata per usi militari, quindi fu degli Oblati di San Cralo e tornò nel 1929 ai Lateranensi. Ha subito consistenti rimaneggiamenti nel 1511-19 e danni negli assedi del 1617 e 1638. Restano il chiostro, la sala capitolare, la sagrestia e il parlatorio.

Icona descrizione interno Interno: chiostro a pianta rettangolare con arcate a tutto sesto rette da fasci di quattro colonne romaniche, coperto da volte a vela girate nel 1519 quando fu aggiunta la cornice di cotto all'esterno; al centro il pozzo con il parapetto originario. Lungo il lato sinistro vi era il refettorio, segnalato all'esterno da due arcate rette da una mensola entro cui era inserto il lavabo. Dal fondo del chiostro, per un portale ornato da una lunetta tardo gotica con scolpito il Redentore, si passa alla chiesa. Dal chiostra si passa per un portale fiancheggiato da due bifore alla sala capitolare a pianta quadrata, coperta da volte a costoloni rette da quattro colonne centrali, vi si conserva un affresco della Madonna col Bambino e dei Putti musicanti attribuiti alla scuola del Lanino o di Gaudenzio Ferrari. Dalla sala capitolare si passa alla Sagrestia dove, nella lunetta della porta che introduce alla scala a chiocciola che introcuce al convento, si trova una statua della Madonna della seconda metà del 200, in stile gotico con influssi francesi. Sempre dal chiostro si accede al parlatorio con volte sorrette da una colonna centrale.

Foto
Foto
Inviaci Altre Foto

APPROFONDIMENTI

Icona descrizione Descritta:

Copertina  a pagina 542 della 'Guida Rossa del Piemonte' del TCI Edizione 1976;

Copertina  a pagina 8233 di 'Il Piemonte paese per paese' Ed. Bonechi.

Icona Fotografia Referenze fotografiche:

• FacciataManina Link - Arc. Laura Actis Grosso - 2019

Icona Aggiornamento Aggiornamento del 1/1/2001

1431